Logo International L'Aquila Tango Festival and Marathon italiano english

 

1 - 4 GIUGNO 2017   -   6° INTERNATIONAL EDITION

facebook International L'Aquila Tango Festival and Marathon
Twitter International L'Aquila Tango Festival and Marathon Youtube International L'Aquila Tango Festival and Marathon

L'Aquila…99 chiese, 99 piazze, 99 fontane...

La città de L'Aquila è da sempre legata al numero 99: L'Aquila Vista dall'alto - International L'Aquila Tango Festival & Marathon99 i castelli, 99 le chiese, le piazze e le fontane, 99 cannelle e 99 rintocchi della campana del Duomo. La spiegazione a un così grande numero di chiese, palazzi, piazze e fontane deriva dalla genesi della città. La tradizione vuole, infatti, che sia stata una federazione di 99 castelli (villaggi) a contribuire alla costruzione della città, voluta da Federico II e da suo figlio Corrado IV. Ad ogni castello fu assegnato uno spazio in cui costruire il proprio rione e provvedere all'edificazione delle principali opere di urbanizzazione dell'epoca, ovvero una piazza, una fontana e una chiesa. Sorsero così tanti piccoli quartieri, singoli rioni affiancati gli uni agli altri, distinti nel nome che ne ricordava il castello di nascita, ma uniti da un'unica voce: "Aquila".

 

 

L'Aquila, fontana storica delle 99 cannelle - International L'Aquila Tango Festival & MarathonDa qui deriva il ripetersi del numero 99, con tutte le piazze, chiese e le fontane. Dopo la fondazione della città fu necessario costruire una cinta muraria per difenderla dalle irruzioni di soldati di ventura e l'ampiezza di tali mura dimostra che la città visse, in quell'epoca, un importante incremento demografico e urbanistico.Per maggiori approfondimenti: www.univaq.it/section.php?id=24

 

L'aquila, piazza Duomo - International L'Aquila Tango Festival & Marathon

 

 

 

 

 

La fontana delle 99 cannelle

 

 

Piazza Duomo

 

 

 

 

 

L'Aquila e dintorni...

Rocca Calascio, piana di campo Imperatore - International L'Aquila Tango Festival & MarathonLa provincia aquilana è la più estesa della regione, e, pur essendo l'unica a non avere accesso diretto al mare, compensa questa mancanza con le numerose ricchezze storico-culturali, turistiche e naturalistiche disseminate su tutto il suo territorio, che, bisogna ricordarlo, vede ben tredici piccoli centri inseriti nel prestigioso Club de "I Borghi più belli d'Italia" .A difesa della Natura sono presenti: il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, il più antico d'Italia, grazie al quale sono state salvate dall'estinzione diverse specie, tra cui il Lupo appenninico, il Camoscio d'Abruzzo (Rupricapra Ornata, considerato il più bello del mondo) e l'Orso bruno marsicano (Ursus arctos marsicanus), tutti tornati nuovamente a vivere sull'Appennino abruzzese; il versante occidentale del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, con l'altopiano di Campo Imperatore (l'immenso altopiano carsico posto a 1.800/2.100 m. di altitudine e soprannominato "il piccolo Tibet") e il lago di Campotosto; parte del Parco Nazionale della Maiella, che con il Monte Amaro (2.795 m.) ospita la seconda cima appenninica; il Parco Regionale Sirente-Velino, nel quale scorre il fiume Aterno, considerato il più freddo d'Italia; e, infine, la Riserva Naturale "Zompo lo Schioppo", caratterizzata dalla cascata naturale più suggestiva dell'Appennino. Tutti luoghi incantati nei quali l'uomo è solo uno degli abitanti e non il padrone…Per gli amanti dello sci, che sia di fondo o discesa non importa, la Provincia dell'Aquila è ricca di piste innevate a Campo di Giove, Campo Felice, Campo Imperatore, Ovindoli, Pescasseroli, Rivisondoli, Roccaraso, Scanno, etc.

 

L'Aquila - Castello cinquecentesco - International L'Aquila Tango Festival & Marathon    L'Aquila - Castello cinquecentesco

 

 

Molte sono le località della provincia Sano Stefano di Sessanio - Borgo medievale - International L'Aquila Tango Festival & Marathonche custodiscono tesori e testimonianze di inestimabile valore storico-artistico, ad iniziare dal capoluogo di regione L'Aquila, che si è meritato i prestigiosi appellativi di "Firenze d'Abruzzo" e "Salisburgo d'Italia". Nella città abbondano palazzi nobiliari che risalgono, perlopiù, al periodo che va dal XV al XVIII secolo e spettacolari sono le numerosissime chiese che impreziosiscono le vie cittadine con le loro facciate antiche e i campanili sonori, mentre con imponenza si erge il cinquecentesco Forte Spagnolo, che si conservava ancora intatto prima del sisma dell'Aprile 2009.

 

Tanti altri sono i centri  ricchi di storia, cultura e tradizioni presenti sul territorio aquilano: Scanno e il suo lago naturale; gli stupendi borghi medievali di Castelvecchio Calvisio, Fontecchio, Pacentro, Pescocostanzo e S. Stefano di Sessanio; Fossa e la sua necropoli; la preromana Amiternum; la storica Corfinio, che fu capitale, con il nome di "Italia", dei popoli italici insorti contro Roma; Cocullo e i suoi serpari; Celano, Rocca di Mezzo e Rocca di Cambio; le grotte di Stiffe; Castel di Sangro; il borgo fortificato di Castel del Monte; la religiosa Sulmona e i suoi confetti; solo per citarne alcuni.E ancora se provate ad andare al centro della Piana di Navelli e a chiudere gli occhi…vi troverete al centro di una Piana di Navelli com'era allora…senza il nero asfalto che l'attraversa oggi…e, ruotando lo sguardo intorno a voi vedrete tutti i borghi arroccati sulle irte alture, con gli abitanti affaccendati nella loro vita quotidiana che, come formiche, s'impegnano ad immagazzinare risorse per resistere all'inverno e agli invasori. Riuscirete a scorgere la pianta quasi circolare di Capestrano e il suo castello, San Pio delle Camere con il castello che accompagna la vallata del monte sul quale sorge, Navelli che veglia sui campi di zafferano profumato, Santo Stefano di Sessanio con la sua Torre medicea e le sue viuzze strette e attorcigliate, Calascio con i suoi archi e le sue finestre, e lassù, dietro quel monte, vedrete Rocca Calascio… il suo Castello, posto ad oltre 1.500 m. di altitudine, con i quattro bastioni che si innalzano maestosi dal terreno pietroso, le mura intatte che circondano il borgo indaffarato, i cunicoli sotterranei per difendersi dagli invasori, i soldati che, con ronde costanti, scrutano le vallate alla ricerca di nemici dal destino segnato…

 

Tutto questo e molto altro è l'Abruzzo!

Rocca Calascio - Piana di Campo Imperatore

Santo Stefano di Sessanio Borgo medievale

Borgo di Fontecchio- International L'Aquila Tango Festival & Marathon
Lago di Scanno - International L'Aquila Tango Festival & Marathon

Lago di Scanno

Borgo di Fontecchio

italiano english

PARTNER

Fondazione Carispaq
Scarpe da tango Melarancio Scarpe da tango Sur
Abiti da tango Rosa Danza

SCUOLA di TANGO

L'AQUILA e AVEZZANO

El Tanguero Tango Magazine Istinto Tango scuola di tango

TANGO MAGAZINE

ESPOSITORI SCARPE E VESTITI

"GRAN SASSO D'ITALIA, L'AQUILA E TERRE VESTINE"

©  International L'Aquila Tango Marathon & Festival 2011-2017

Organizzato dall'associazione TangoJazz

Festival, Maratona, Milonga e scuola di tango in Abruzzo - L’Aquila, Avezzano, Pescara, Chieti, Teramo.